Trovata in un campo rom. Urge aiuto per trovare i veri genitori

Condividi con i tuoi amici
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Bambina dispersa e poi trovata a Chania. Le forze dell’ordine elleniche vogliono trovare i reali familiari della bimba: dall’esito che ha dato l’esame del dna si evince che le persone con le quali ha vissuto per 3 anni, non sono i suoi genitori biologici.

Lineamenti e colori tipici dell’Est Europa, capelli biondi ed occhi azzurri, con più o meno 4 anni di età. È stata ritrovata dalle forze dell’ordine una bimba con queste caratteristiche intorno la zona centrale della città greca, Chania.

Gli agenti hanno osservato per diversi giorni la bimba con un piattino in mano, chiedere l’elemosina nella piazza centrale della città greca. Il maggior motivo per cui ha destato i sospetti delle autorità greche, erano quelle persone dai tratti poco “simili” a quelli della bambina che arrivati ad una certa ora, la sera andavano a prenderla. Hanno quindi ordinato di fare l’esame del Dna sulla bambina e sui loro presunti genitori.

Il risultato del test, rivelato negativo ha fatto scattare le manette per rapimento su G.R. ed F.B. Non è quindi figlia loro. Adesso sotto la cura degli inquirenti anche gli altri bambini, ben 17. Dovranno essere sottoposti all’esame del Dna, per verificare se sono loro i veri genitori biologici, ma in ogni caso, sono stati affidati alla casa famiglia “L’arcobaleno” in attesa dei test e del processo.

Le autorità greche hanno fatto richiesta di essere aiutati a scoprire i dati reali della bambina e di riuscire a trovare i suoi veri genitori.


Condividi con i tuoi amici
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
loading...